attenzione allo smart working

ATTENZIONE ALLO SMART WORKING: SICUREZZA AZIENDALE A RISCHIO

Con l’avvento del Coronavirus, ognuno di noi è stato costretto a doversi riorganizzare la propria quotidianità, sia dal punto di vista professionale che personale, per potersi adattare al continuo cambiamento sociale conseguente all’emergenza sanitaria.

Un aspetto che sicuramente ha toccato la maggior parte di noi è stato proprio quello di doversi adattare ed improvvisarsi in soluzioni di “smart working” che ci permettessero di poter proseguire con la nostra attività lavorativa senza spostare gli equilibri degli asset aziendali.

Se l’adozione dello smart working ha portato diversi vantaggi, tra cui una maggiore efficienza stimata intorno al +5%, allo stesso modo ci ha esposto ad un utilizzo dipendente degli strumenti digitali per poter essere in grado di comunicare e collaborare con gli altri.

Ed è proprio qui che nasce il rischio per la sicurezza informatica aziendale.

Gli hotspot pubblici o le reti domestiche a cui i dipendenti si collegano quando lavorano in smart working si appoggiano a dispositivi e sistemi che sono fuori dal controllo aziendale e per questo rappresentano potenziali falle di sicurezza che possono compromettere seriamente il network dell’azienda.

I software di videoconferenza o le piattaforme di controllo remoto non forniscono da soli le garanzie necessarie per assicurare l’integrità dei dati e delle informazioni aziendali da eventuali attacchi informatici.

Anche lo stesso utilizzo di VPN (virtual private network), utilizzato nella maggior parte dei casi per collegarsi da remoto alle risorse informatiche aziendali server e client, deve essere accuratamente predisposto per proteggere tutto il traffico in ingresso ed uscita, attraverso sistemi di log management e software antivirus sull’endpoint.

Secondo le statistiche, nel settore delle PMI, il 65% NON ha nemmeno preso in considerazione questo aspetto, ed è per questo che nel 2020 abbiamo assistito ad un incremento esponenziale degli attacchi informatici legati al Cyber Crime.

vantaggi-rischi-smart-working

QUALI SONO I PRINCIPALI RISCHI DI UN ATTACCO ALLA CYBER SECURITY?

Ma quali sono i rischi veramente importanti a cui esponi la tua azienda se non ti avvali di una corretta Cyber Security?

  • Danni provocati dai Malware (+11%): possono generare guasti ai computer o ai server, oppure provocare un drastico aumento del traffico di spam, sino a paralizzare totalmente il funzionamento della rete aziendale.
  • Attacchi Applicazioni Web (+13%): dalla perdita di integrità del front end del sito, alla ben più rilevante perdita di riservatezza e di disponibilità di dati (personali, sensibili e non), con conseguenze reputazionali ma anche economiche.
  • Attacchi DDoS (+10%): impossibilità ad accedere ad informazioni importanti o inibizione del sito, con impedimento  delle normali azioni lavorative.
  • Attacchi da Insiders (+15%): proviene da persone all’interno dell’azienda, come dipendenti, ex dipendenti, appaltatori o soci in affari, che dispongono di informazioni privilegiate relative alle pratiche di sicurezza, ai dati e ai sistemi informatici dell’organizzazione.
  • Attacchi Phishing (+8%): le conseguenze riguardano Furti di identità, perdite economiche dirette, estromissione dall’accesso a determinati servizi, comunicazioni inviate a nome della vittima a parenti o colleghi, richieste di informazioni fatte a nome del raggirato, raggiri o danni reputazionali.
  • Attacchi Ransomware(+21%): impediscono alle vittime di accedere ai propri file e cartelle o all’intero dispositivo, richiedendo poi il pagamento anonimo online di un riscatto per riottenerne l’accesso
  • Attacchi Botnet (+12%): le reti botnet possono essere composte da migliaia di computer zombie, capaci anche di bloccare il funzionamento di internet
rischi-cyber-security

NON FARTI COGLIERE IMPREPARATO, PREVIENI GLI ATTACCHI DI CYBER SECURITY.

È quindi nostra responsabilità essere attenti e capaci di adattarci al nuovo mondo post pandemia, sia come singoli individui sia a livello aziendale.

Più ci sensibilizziamo e sensibilizziamo gli altri sui rischi della Cyber Security, più noi tutti saremo al sicuro.

Ricorda: la sicurezza informatica non è questione di “se accadrà…”,

ma di “quando accadrà…”.

Non farti trovare impreparato!

Se vuoi conoscere i punti deboli della tua azienda e verificarne la vulnerabilità, richiedici una consulenza di Risk assessment.

*Le fonti statistiche sono state riprese dal World Economic Forum
ABC Cyber Security
Digital Transformation

smart working

cyber security

sicurezza informatica aziendale

sicurezza informatica smart working

smart working cyber security

attacchi informatici come difendersi

come difendersi da attacchi informatici

attacchi informatici